Lumi lanterne candelieri

Museo della Valle - Zogno Bergamo - Lumi Lanterne Candelieri

Dalla presentazione di Vittorio Polli

|…| Il buio della notte ha generato nell’animo umano il brivido della paura; la notte delle caverne, cieca e muta, fu disperata oppressione per la sensibile psiche dell’uomo. L’oscurità dopo il tramonto segnava la fine della gioia degli occhi e di ogni moto: così moriva lo splendore dell’universo creato. Il mito racconta che Prometeo rubò il fuoco agli Dei per darlo agli uomini. |…|

La pubblicazione, in formato tascabile, è stata concepita da Vittorio Polli come catalogo della mostra di candelieri antichi, provenienti da ogni parte del mondo e appartenenti alla sua collezione realizzata con illuminata sagacia e fortissima passione nell’arco di una vita.

La provenienza degli oggetti spazia dall’antica Etruria alla Valle Brembana, dalla Persia alla Germania, dall’Olanda alla Spagna e alla Turchia, dalla Cina alla Polonia; l’epoca, dal IV secolo a.C. sino ai primi del Novecento.

Ad accrescere l’interesse dell’esposizione va segnalato che la maggioranza degli oggetti esposti era costituita da candelieri in coppia.

Lumi lanterne candelieri è una simpatica pubblicazione che può interessare chiunque: il collezionista, il ricercatore, lo storico ed il semplice appassionato di oggetti d’antiquariato.

Scheda

titoloLUMI LANTERNE CANDELIERI
autoreVittorio Polli
editoreMuseo della Valle editore in Zogno
genereAntiquariato
argomento principaleLa luce e l'illuminazione
ambientazioneMuseo della Valle
prima edizione1989
pagine31
formato16,5x11,5 (tascabile)
fotografian° 6 a colori di Franco Carminati Prida
stampatoreTipografia Bergamasca di E.Gambirasio in Bergamo
finito di stampare31 marzo 1989/ prima edizione
noteStampa su cartoncino uso mano di colore giallo paglierino
prezzo€ 2,58

Prenotazione Visite

Come prenotare le visite: informazioni e prenotazioni.
Il Museo della Valle vi attende volentieri, venite a trovarci. Sono graditi giovani e meno giovani, famiglie, gruppi e scolaresche.

Su prenotazione e richiesta possiamo fornire delle guide locali capaci di farvi immergere nel passato dei nostri progenitori raccontandovi usi e costumi ormai in parte dimenticati.

Visita Virtuale

Divertiti ad esplorare Il Museo della Valle.
Scopri le sale del Museo della Valle, immergiti in millenni di storia, per conoscere gli oggetti che hanno accompagnato l’uomo nella sua vita di un tempo.

Potrete muovervi “virtualmente” nelle sale - in alta definizione - del Museo della Valle, ingrandire ed osservare i dettagli degli oggetti esposti pregustando una futura visita.

Le XII Sale del Museo

SALA I

Museo della Valle - SALA II Il Ferro - Ingranaggi

La fucina del fabbro

SALA II

MUSEO DELLA VALLE Fondazione Polli-Stoppani - Zogno (Bergamo) - SALA III - La Cucina 640x427

La cucina delle antiche case

SALA III

Museo della Valle Zogno Bergamo SALA IV LA CAMERA DA LETTO 640X427

La camera da letto

SALA IV

MUSEO DELLA VALLE Fondazione Polli-Stoppani - Zogno (Bergamo) - SALA IV - L'Agricoltura 640x427

Pascolo e lavoro nei campi

SALA V

MUSEO DELLA VALLE Fondazione Polli-Stoppani - Zogno (Bergamo) - SALA VI - La Casera - 640x427

La lavorazione del latte

SALA VI

MUSEO DELLA VALLE Fondazione Polli-Stoppani - Zogno (Bergamo) - SALA VII - La Fabbrica degli Zoccoli - 640x427

Zoccoli, ciabattino e caccia

SALA VII

MUSEO DELLA VALLE Fondazione Polli-Stoppani - Zogno (Bergamo) - SALA VIII - L'Osteria 640x427

L’osteria del paese

SALA VIII

Museo della Valle -  Zogno - Bergamo - SALA IX - BASTONI 640X427

Lavoro e arnesi domestici

SALA IX

MUSEO DELLA VALLE Fondazione Polli-Stoppani - Zogno (Bergamo) - SALA V - Il Pastì e l'Arrotinoi 640x427

Candelieri, giochi e gramola

SALA X

Museo della Valle - Zogno Bergamo - SALA XI 640X427

Telai, burattini, lumi

SALA XI

MUSEO DELLA VALLE Fondazione Polli-Stoppani - Zogno (Bergamo) - SALA V - La Religiosità Popolare - 640x427

La religiosità popolare

SALA XII

MUSEO DELLA VALLE Fondazione Polli-Stoppani - Zogno (Bergamo) - Sala XII - Archeologia e Paleontologia F2

Paleontologia e Archeologia

Pin It on Pinterest