I presepi di Rino Berlendis

Dalla presentazione di Vittorio Polli

Rino è nato nel 1937……E' andato in Africa moltissime volte e sempre per lavorare all'ospedale. La gente della Valle lo ammira e lo aiuta molto bene. … Ma dobbiamo non parlare più di Rino che va in Africa a dare un aiuto ai piccoli africani … da molti anni ha fatto e inventato i suoi personali tipi di presepio. In questo libro potrete vedere cosa sono … Sono costruiti con ceppi di legno fino e curati con straordinaria abilità … Con questi presepi, Rino illumina chiaramente il senso della nascita di Gesù che da duemila anni commuove l'umanità.


Dai cenni storici di Don Giulio Gabanelli

<<… Ormai in tutte le case si celebra il Santo Natale allestendo con tanto buon gusto e fantasia il presepio nell'entusiasmo soprattutto dei piccoli che hanno cuore e occhi per saper vedere, nella loro semplicità e innocenza … La catechesi del presepio è la più gradita in ogni caso sia dai piccoli che dagli adulti per cui tutti si lasciano coinvolgere nel suo clima di serenità e di pace. Davanti al presepio l'uomo è indotto a intenerirsi e a pentare più buono.>>

La pubblicazione "I presepi di Rino Berlendis" ha il merito di coniugare due aspetti della personalità di questo zognese altrimenti difficili da intendere, tanto appaiono persi nel tempo e nello spazio. A Zogno un artigiano geniale che ha raccolto e nobilitato l'arte del padre di costruire presepi, in Rwanda un filantropo che dà il meglio di sè in favore dei bimbi d'Africa. Ma le due cose si uniscono poi mirabilmente, perché il ricavato della vendita dei presepi è tutto destinato all'ospedale pediatrico di Rilima. Il libro pertanto stupisce per la bellezza dei presepi e commuove di fronte all'immagine di Rino che con il cappello di alpino stringe tra le braccia una piccola negretta.

SCHEDA

titolo
autore
editore
genere
argomento principale
ambientazione
prima edizione
pagine
formato
presentazione
fotografia

I PRESEPI DI RINO BERLENDIS
Autori vari
Museo della Valle editore in Zogno
Tradizione natalizia
Tradizione popolare bergamasca e volontariato in terra d'Africa Zogno
2001
31
24x17
a cura di Vittorio Polli
n. 4 foto in bianco e nero e n. 13 a colori (di presepi in ceppo) di Roberto Grasselli
stampatore
finito di stampare
note
Tipografia Bergamasca Snc
novembre 2001/ prima edizione
In copertina ceppo d'ulivo con le figure del presepio."Il Natale si festeggia sempre col presepio" poesia in bergamasco e "Quando è nato il presepio" cenni storici, entrambi di Don Giulio Gabanelli. Intervista a Rino Berlendis di Renato Amaglio.
prezzo € 7,75