Le date del Museo

1908
Nella casa di Via Mazzini, 3 in Zogno, da Paolo Polli e da Fanca Trezzi, nasce Vittorio Polli futuro fondatore del Museo della Valle

1968
Nell’autunno Vittorio Polli palesa ad alcuni collaboratori l’idea di realizzare in Zogno un Museo di usi, costumi e tradizioni popolari della Valle Brembana.

1969
Nell’agosto Vittorio Polli acquista in Val Serina un piccolo aratro di montagna: sarà il primo oggetto della raccolta del Museo

1972
Il Museo della Valle dà inizio alla sua attività editoriale con la pubblicazione del volume “La Piccola Patria”, raccolta di riflessioni di Vittorio Polli che preludono alla costituzione del Museo. A tutto oggi i titoli pubblicati sono 26.

1976
Il Museo della Valle si dota, per atto di Notaio, di uno Statuto

1978
Il Museo apre i battenti alla gente di Zogno e della Valle Brembana per un periodo di apertura sperimentale 

1979
Nel mese di marzo avviene l’inaugurazione ufficiale del Museo alla presenza delle Autorità civili e religiose di Zogno,  ed una rappresentanza di Autorità Provinciali e Regionali

1980
La Soprintendenza Archeologica della Lombardia concede il deposito dei reperti archeologici relativi ai ritrovamenti avvenuti sul territorio di Zogno al Museo della Valle che così dà vita alla sua Sezione Archeologica.
- Alla presenza della Dott.ssa Raffaella Poggiani Keller della Sovrintendenza Archeologica della Lombardia, autrice del volume 'La Sezione Archeologica del Museo della Valle' viene inaugurata, in apposita sala, la sezione dedicata ai reperti di Zogno.

1982
Nell’aprile il Museo della Valle riceve a Stoccolma l’ “European Museum of the year Award” prestigioso premio per il miglior museo europeo dell’anno 1981

1982
Un’apposita Commissione di Docenti, nominata dal Presidente, dà vita ad un “Concorso di disegni” su temi etnografici della Valle Brembana che si concluderà alla ventesima edizione.

1983
Vittorio Polli pubblica la 2 Guida alla visita del Museo

1989
Al termine dell’anno il Museo della Valle raggiunge il ragguardevole traguardo dei 6.000 visitatori

1989
Il Cav. Vincenzo Polli, Presidente della Manifattura di Valle Brembana S.p.a., fratello maggiore del Fondatore fa dono  al Museo della Valle dell’edificio in cui ha sede il Museo stesso.
- Nel corso di una semplice cerimonia il Museo della Valle festeggia il decennale della sua apertura
al pubblico. Il Dott. Pietro Gasperini, Dirigente dell'Assessorato alla cultura della Regione      Lombardia, consegna al Fondatore e alla Gentile Sua Signora una targa di benemerenza.

1996
Vittorio Polli pubblica “Amare le cose perdute” , versione tematica  e ambientata della Guida.

1998
Il 20 gennaio il Professor Andrea Tintori Titolare della Cattedra di Paleontologia all’Università di Milano, tiene una conferenza presso il Museo dal titolo “I pesci fossili di Zogno”

1999
Nel mese di maggio dà alle stampe due volumi dedicati ai Caduti della prima e della seconda guerra mondiale e ne fa dono a tutte le famiglie di Zogno, a qualunque titolo legate alla memoria dei giovani che avevano dato la vita per la Patria.

1999
Il 13 dicembre il Museo della Valle, per atto di Notaio, diventa “Fondazione Polli-Stoppani Onlus”

1999
Presso il Centro Studi dell’Università di Bergamo - Quaderni di viaggio e turismo, il Segretario del Museo, Rag.  Tiene una relazione sul tema: Turismo eCultura del Territorio, i Musei Etnografici e la promozione di Grandi Eventi “

2000
Il Museo della Valle aderisce, con funzione di Tutor  all’importante  progetto didattico triennale “Un monumento da adottare” promosso dalla Regione Lombardia sotto l’egida della “Fondation Pègase”

2003
Il Museo della Valle crea un proprio Sito Internet per promuovere la propria attività e far conoscere gli oggetti e gli attrezzi di lavoro della gente della valle.

- Nel corso di una semplice cerimonia il Museo della Valle festeggia il decennale della sua apertura al pubblico. Il Dott. Pietro Gasperini, Dirigente dell'Assessorato alla cultura della Regione Lombardia,
consegna al Fondatore e alla Gentile Sua Signora una targa di benemerenza.
Alla presenza della Dott.ssa Raffaella Poggiani Keller della Sovrintendenza Archeologica della Lombardia, autrice del volume 'La Sezione Archeologica del Museo della Valle' viene inaugurata, in apposita sala, la sezione dedicata ai reperti di Zogno.