FORME E VOLUMI

Elena Maria Gotti è nata a Zogno e vive a Seriate con la sua famiglia. Si è laureata in filosofia all’Università degli Studi di Milano, ha insegnato lettere e negli ultimi nove anni ha scelto di svolgere la sua attività presso la Casa Circondariale di Bergamo, dove tutto-ra conduce il laboratorio di ceramica “Crisalide d’Argilla”, volto a favorire il recu-pero sociale delle detenute, organizzando numerose esposizioni delle opere del labora-torio all’esterno del carcere.
Quando si è avvicinata alla ceramica ne è rimasta affascinata, manipolare la terra creando forme e volumi la fa sentire vicina alle donne che nell’antichità erano deposita-rie di quest’arte così importante per la vita del villaggio.
Tutte le sue opere sono realizzate intera-mente a mano in pezzi unici, sperimentando diverse tecniche: la maiolica, la decorazione con smalti e cristalline, il bucchero, il raku, la fumigazione in terza cottura, le terre sigilla-te, la terracotta patinata, il paperclay di porcellana.
Espone le sue opere in Italia e in Costa Azzurra, partecipando anche a concorsi e ad eventi culturali a fini sociali. Ha vinto il Premio per l’Artiste Etranger al Concorso “Aigle de Nice International 2017”. Dal 2010 ha opere in esposizione perma-nente alla Galleria d’Arte ”La Frégate” a Saint Jean Cap Ferrat in Costa Azzurra.