... per il lettore sarà come passeggiare per i borghi e le contrade della Bergamasca e riudire il sincero e icastico dialetto della gente orobica.

“Bergamascando” raccoglie e illu-stra più di cinquecento modi di dire tipici della lingua bergamasca, molti dei quali tuttora in uso fra i dialetto-foni. Il libro da un lato risponde alla curiosità di chi vorrebbe sapere l’o-rigine e la ragione di varie locuzioni facenti parte da tempo della parlata comune ma dall’altro attesta in mo-do sorprendente la fervida inventi-va, l’arguzia spontanea e la sottile ironia che caratterizzano i modi di dire del dialetto orobico. Al cospi-cuo corpus delle locuzioni raccolte il libro aggiunge più di cento para-goni spontanei e un nutrito elenco dei “blasoni popolari”, ovvero i no-mi, quasi sempre celiosi e irridenti, con i quali anni fa erano definiti gli abitanti di un paese o di una comu-nità.
Umberto Zanetti Poeta, prosatore e saggista, ha al suo attivo una sessantina di opere monografiche, fra le quali libri d’arte, saggi storici, studi sulla cultu-ra popolare e sillogi di liriche in bergamasco. Ha tenuto per invito conferenze e letture di versi presso sedi universitarie, club, sodalizi letterari, circoli culturali, stazioni radiofoniche e televisive. Sue poesie sono comprese in varie antologie nazionali e sono apparse in riviste letterarie straniere. E’ stato vicepresidente del Cenacolo Orobico di Poesia. Fa parte di giurie letterarie nazionali. Accademico dal 1981 dell’Ateneo di Bergamo, ne ha diretto la classe di Lettere ed Arti dal 1989 al 2012, anno in cui è stato eletto vicepresidente. Socio del Centro di Studi Tassiani, è benemerito del comitato bergamasco della Società Dante Alighieri. Ha fatto parte del consiglio d’ amministrazione dell’Accademia Carrara per cinque mandati, della commissione della Biblioteca “Angelo Maj” e della commissione per la toponomasti-ca del Comune di Bergamo. E’ stato insignito di medaglia d’oro per meriti civici e culturali dalla Camera di Commercio e dal Comune di Bergamo.
Il volumetto sarà presentato da Mimma Forlani.
... per il lettore sarà come passeggiare per i borghi e le contrade della Bergamasca e riudire il sincero e icastico dialetto della gente orobica.